lunedì 18 luglio 2011

Riflessioni che nascono da un paio di zeppe...


Sono in pieno delirio pre-valigia, quindi, mentre provavo un po' di vestiti abbinandoli a delle zeppe sono stata sommersa da una marea di ricordi, dai quali la mia mente ha partorito delle riflessioni esistenziali! Lo so, è una prerogativa femminile!!!
I ricordi: la mia prima storia d'amore vera,l'ho vissuta quando avevo sedici anni, con M., un ragazzo del mio stesso paese, di qualche anno più grande di me. Siamo stati insieme per tre anni, poi io ho deciso di lasciare la Sicilia e di trasferirmi a Roma e così pian piano ci siamo allontanati, senza troppi drammi, civilmente e amichevolmente.
M era – chiaramente, lo è tuttora- un bravissimo ragazzo, gentile e simpatico ma quando si impuntava su qualcosa, non c'era verso di fargli cambiare idea. Odiava le zeppe, mentre io le amavo – allora come adesso- e quando le indossavo, metteva un muso spaventoso, non mi parlava e non perdeva occasione per farmi notare che “Conciata in quel modo ero brutta!”.
    Io, che tenevo tantissimo al suo parere e soprattutto a piacergli “in toto”, correvo a cambiarmi.
Sottomessa? No, non credo! Ero tanto innamorata, inesperta e mi sembrava giusto scendere a questi piccoli compromessi.
Dopo M, ho avuto un'altra storia importante con un ragazzo che era ancora più testardo e cattivello. Voleva aver ragione su ogni cosa, era geloso anche delle mie amiche,si faceva sempre a modo suo ma soprattutto era riuscito a levarmi ogni briciola di personalità. Preso atto di ciò che ero diventata, decido di chiudere quella relazione sbagliata, stavolta con tanti strascichi e senza un minimo di civiltà.
Riflessioni: ora non permetterei a nessuno di sentenziare sul mio modo di vestire, non correrei a casa a cambiarmi le zeppe che mi piacciono tanto e se ripenso ai miei comportamenti mi viene da ridere... ok, i compromessi vanno fatti, ma mica sulle scarpe, sul trucco, su una scollatura o una minigonna!
Inoltre credo che quel mio “darla vinta” all'uomo non della mia vita, mi portasse a pensare ardentemente che non volevo sposarmi, né convivere... dentro di me, quei gesti erano insopportabili e non li trovavo giusti, io mica chiedevo a M o all'altro di cambiarsi quando non mi piacevano... eppure di cadute di stile ne hanno avute a go go!!
Adesso so esattamente quello che voglio da me stessa e dagli altri, so quello che posso permettere ad un uomo ma soprattutto so cosa non devo permettergli di pretendere da me, so che le zeppe mi piacciono e che sono più comode dei tacchi e che le metterò tutte le volte che vorrò!
Conclusione: l'uomo della mia vita sarà quello che mi chiederà di sposarlo (o di convivere) quando ai miei piedi vedrà delle zeppe! :)



12 commenti:

  1. Adorooooooooooooo i tuoi post!
    Mi sono ritrovata tanto nelle tue parole...ed è vero quello che scrivi,una persona se ti ama deve farlo al di là di ciò che indossi! ;)

    http://modaporter-styleineconomy.blogspot.com/

    RispondiElimina
  2. Grazie mille, non sai quanto piacere mi fa, leggere che i miei post ti piacciono!
    Un bacio grande :)

    RispondiElimina
  3. ciao :) - grazie. Ricambio i complimenti e sono felice di aver scoperto il tuo blog, lo trovo simpatico e femminile ma senza prendersi troppo sul serio, l'ideale insomma!! io adoro la moda e fare shopping, lo trovo rilassante e un modo di esercitare la propria femminilità, che già con il lavoro che faccio... una volta sono uscita a lavoro con i tacchi.. non ti dico.. infatti volevo scriverne..
    a presto
    Raffaella

    RispondiElimina
  4. secondo me, l'uomo perfetto è quello il cui sedere si adatta a perfezione all'impronta della tua zeppa quando gli si tira un calcio :)

    RispondiElimina
  5. anche io ho vissuto la tua stessa situazione....ti ringrazio per essere passata e aver commentato il mio blog...ti seguo sicuramente!
    mininuni.blogspot.com

    RispondiElimina
  6. @Raffaella: Grazie mille... Si ha ragione, lavorare con i tacchi non è proprio comodo!!! :)

    @Punzy: il tuo commento è fantasticooooo, sono morta dalle risate!!

    @Mini Nuni: Grazie a te per aver ricambiato!!! Visto che hai vissuto la mia stessa esperienza, potrai sicuramente capire come mi sono sentita e come mi sento adesso!!! :)

    RispondiElimina
  7. Aaaaah le zeppe, causano sempre qualche problema XD
    Mi ritrovo in alcune delle tue parole e leggere questo post è stato davvero piacevole :) Hai fatto bene a tirar fuori tutto il tuo carattere a capire esattamente cosa vuoi e chi sei, e adesso nessuno più ti priverà della tua personalità! :)
    Un bacione

    NUOVO OUTFIT POST SUL MIO BLOG (sulle zeppe per l'appunto)! CHECK IT OUT <3

    http://wheresthegoodgonegirl.blogspot.com/2011/07/flower-power.html#comments

    RispondiElimina
  8. Ciau caVa!
    Post fantastico!
    Io sono fidanzata da più di 8 anni con una persona che ha avuto l'"onore" di vedere la mia evoluzione da sciattona rapper (le total 90 e i pantaloncini da basket rappresentavano il mio outfit migliore) a pseudo personal-shopper per amiche e parentame vario.
    Devo dire che anche lui ogni tanto disapprova i miei acquisti, soprattutto se glieli mostro senza indossarli. Ma quando poi li "combino" per uscire, mi riempie sempre di complimenti e sguardi compiaciuti! ;P
    Ovviamente lì parte la fase del "rinfaccio"! =P

    A questo punto il minimo che posso fare per ringraziarti della pazienza mostrata nel leggere tutto 'sto papiro è diventare tua follower! =P
    Scherzi a parte lo faccio volentieri!

    E grazie mille per il commento e l'iscrizione al mio blog!

    Abbi una buona giornata, caVa!

    RispondiElimina
  9. There has been a lot of people taking over this topic, including me. Then I happened to read your post and found something new I need to study. I agree with some of your views. I suppose there must be still something that both you and me have not thought of. Let's complete it together. Look forward to more progress.

    RispondiElimina
  10. Ciao a tutti, semplicemente trasformata in consapevole del tuo blog throuthg Google, e ha scoperto che è davvero istruttiva. Sto andando guardare fuori per bruxelles. Io apprezzo se si continua questo in futuro. Un sacco di altra gente sarà beneficiato tua scrittura. Cheers!

    RispondiElimina
  11. adoro i tacchiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche ioooooooooooooooooooo

      Elimina